ACCESSIBILITA'      FAQ     MAPPA DEL SITO      PRIVACY

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
  • Palazzo Chiablese
  • Sacra di San Michele
  • Area Archeologica di Industria
  • Castellamonte
  • Avigliana
  • Torino - Chiesa Paleocristiana di San Secondo
  • Cascata di Fondo in Valchiusella
  • Torino
  • Ivrea
  • Pecetto Torinese

  + 39 011.5220411        +39 011.4361484        Piazza S. Giovanni 2, 10122 Torino       sabap-to@beniculturali.it        mbac-sabap-to@mailcert.beniculturali.it

PALAZZO CHIABLESE NOTIZIA FLASH

Vota questo articolo
(0 Voti)

A palazzo Chiablese proseguono i restauri negli appartamenti dei duchi di Genova


FOTO STORICAÈ attualmente in fase di conclusione l’intervento di restauro dell’alcova della duchessa di Genova, avviato nel 2019. La sala fa parte degli appartamenti di palazzo Chiablese affacciati sulla Piazzetta Reale; occupati dalla Soprintendenza fin dal 1947, ne è in corso il recupero con il trasferimento degli uffici in altre zone del palazzo e il restauro degli apparati decorativi sette-ottocenteschi. Grazie a un finanziamento ministeriale di 200mila euro e al lavoro del Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale” sarà possibile restituire al pubblico uno degli ambienti danneggiati dai bombardamenti del 1943. Creata come galleria dall’architetto Benedetto Alfieri intorno al 1760 e trasformata in camera da letto in occasione delle nozze di Ferdinando di Savoia, duca di Genova, con Elisabetta di Sassonia (1850), nel dopoguerra la sala era stata oggetto di una scialbatura e di una parziale ricostruzione degli stucchi danneggiati dalle infiltrazioni di umidità. L’intervento in corso ha consentito di recuperare la decorazione sette-ottocentesca, dalle cromie degli intonaci e degli stucchi sulla volta alle cornici in legno dorato, dal “lambriggio” a fiori dipinti al camino in marmo e al “palchetto” in legno. La tappezzeria ottocentesca verrà riproposta sulla base delle foto storiche e di frammenti di tessuto ritrovati durante i lavori. Nell’alcova restaurata sarà ricollocata la preziosa scrivania realizzata dall’ebanista Pietro Piffetti per il duca del Chiablese nel 1767-1768, conservata in questa sala fin dal 1850, dispersa dopo il 1943 e recuperata nel 2018.

   

 

 

 

*Il cantiere di restauro è stato sospeso in data 10 marzo 2020 in osservanza alle disposizioni del DPCM del 9 marzo 2020 e verrà ripreso al termine dell’attuale emergenza sanitaria.

 

© 2018 SABAP-TO - applicazione web e design Gianluca Di Bella - System Integrator Calzia