ACCESSIBILITA'      FAQ     MAPPA DEL SITO      PRIVACY

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
  • Palazzo Chiablese
  • Sacra di San Michele
  • Area Archeologica di Industria
  • Castellamonte
  • Avigliana
  • Torino - Chiesa Paleocristiana di San Secondo
  • Cascata di Fondo in Valchiusella
  • Torino
  • Ivrea
  • Pecetto Torinese

  + 39 011.5220411        +39 011.4361484        Piazza S. Giovanni 2, 10122 Torino       sabap-to@beniculturali.it        mbac-sabap-to@mailcert.beniculturali.it

EUROPEAN ASSOCIATION OF ARCHEOLOGISTS - Annual Meeting 2020 (EAA)

Vota questo articolo
(0 Voti)

Convegno virtuale 24-30/08/2020


 
 
Dal 24 al 30 agosto si svolgerà, in modalità virtuale, l’Annual Meeting della European Association of Archeologists (EAA), con oltre 150 sezioni e 1800 partecipanti, che si sarebbe dovuto tenere a Budapest (www.e-a-a.org/eaa2020virtual).
L’intero programma del convegno può essere consultato all’indirizzo: www.e-a-a.org/eaa2020virtual/scientificprogramme.

 

Due sezioni del convegno sono dedicate ai tessuti archeologici.

Una è consacrata ai tessili della valle del Nilo: S#194-195 IN TEXTILE LAYERS. Wrapped human remains, animals and artefacts in the Nile Valley from Prehistory to the Early Medieval period. Questa sezione sarà coordinata da Luise Ørsted Brandt, Ass. Prof. in Archaeological Science, Università di Copenhagen, The Globe Institute, specializzata nell’analisi del DNA e delle proteine antiche, Elsa Yvanez, egittologa, specialista di tessuti dell’antico Egitto e del Sudan (Marie Sklodowska Curie fellow, TexMeroe project), e Matilde Borla, funzionario egittologo della SABAP-TO, specialista di tessuti dell’antico Egitto. Saranno presentati 19 contributi che sono rivolti all’approccio metodologico, di natura interdisciplinare, per lo studio dei tessili archeologici, al restauro, all’impatto economico e al significato rituale di abiti, bende e tessuti che hanno vestito gli antichi abitanti della Valle del Nilo e che avvolgono ancora oggi le loro mummie umane e animali e alcuni manufatti. Tre contributi vertono su reperti del Museo Egizio di Torino i cui restauri sono stati condotti al CCR “La Venaria Reale”. Uno riguarda la cosiddetta “mummia vestita” del Museo di Antropologia ed Etnografia dell’Università di Torino, attualmente esposta al Museo Egizio in occasione della mostra “Lo sguardo dell’antropologo.

Questa sezione si svolgerà il 26/08/2020 (14:00-18:00) e il 27/08/2020 (09:00-13:00)

 

L’altra sessione S#441 si intitola WEAVING MOBILITY. Movement of People, tools and techniques in the textile archeology of the Ancient Mediterranean ed è coordinata da Bela Dimova (British School at Athens), Francesco Meo (Università del Salento) e Alessandro Quercia, funzionario archeologo della SABAP-TO. Si articola in 7 contributi da parte di specialisti nell’archeologia della tessitura provenienti da diverse realtà accademiche europee ed extraeuropee e si propone di sviluppare il tema della mobilità nelle sue varie accezioni (mobilità di persone, utensili, idee e tecnologie) nel Mediterraneo antico, area di intensi contatti culturali, scambi commerciali e interazioni sociali sin dalla Preistoria.

 

Questa sezione si svolgerà il 27/08/2020 (14:00-18:00).

 
 
© 2021 SABAP-TO - applicazione web e design Gianluca Di Bella - System Integrator Calzia